Il dolore

Andrea_Mantegna,_lamento_sul_cristo_morto,_dettaglio

http://www.filosofia.rai.it/embed/zettel2-dolore/20432/default.aspx

Il dolore ci può insegnare qualcosa? Questa la domanda da cui parte la puntata di “Zettel. Filosofia in movimento” dedicata al dolore. Il dolore, la sofferenza, possono avere una valenza cognitiva, tanto in ambito religioso, quanto epico, quanto prettamente filosofico. Nella tradizione occidentale è presente un legame molto antico tra conoscenza e dolore, perché il pensiero, attraverso la sofferenza, compie un percorso di chiarimento, un percorso conflittuale tramite cui la coscienza raggiunge se stessa. Il dolore, quindi, non è un qualcosa di esclusivamente privato, ma si muove anche nell’ambito del pubblico, del condiviso e condivisibile.

Partiamo quindi dalla parola: DOLORE . Il termine deriva dal latino “dolor”, che indica l`effetto del dolere, del sentir male, sia a livello fisico che mentale. L`idea del dolore si accompagna in genere a quello della malattia. Secondo numerose teorie filosofiche il dolore ed il piacere sono le sensazioni fondamentali dell`essere umano, dal cui contrasto e rapporto vengono generate tutte le altre. In molte religioni il dolore è considerato uno strumento per la purificazione spirituale. La seguente video, realizzato all’interno del progetto Lemma – navigare nelle parole (comitato scientifico: Ignazio Baldelli, Maurizio Dardano, DanieleGambarara, Stefano Gensini e Ugo Vignuzzi coordinato da Tullio De Mauro), si chiude con alcune sequenze tratte dal film Rocco e i suoi fratelli (1960), di L. Visconti.
http://www.filosofia.rai.it/embed/dizionario-lessicale-dolore/7051/default.aspx

Il terzo video è tratto dalla trasmissione Il grillo, in cui Salvatore Natoli, docente di filosofia all’Università di Bari, parla dell’esperienza del dolore con gli studenti del liceo Newton di Roma.
L’intera discussione poggia su un’analisi preliminare delle due parti costitutive del dolore: il danno e il senso. La circolarità tra queste due componenti definisce e determina l’intera fenomenologia della sofferenza. Secondo questo paradigma interpretativo, l’universalità del dolore si può dire che sia inerente al “danno”, ma non al modo in cui questo è vissuto, ossia al senso che gli si attribuisce, il quale varia a seconda della cultura, del contesto storico, del genere, e naturalmente del singolo individuo. Il dolore è comunque sempre un enigma, una irruzione del non-senso che lacera la ragione e che, se non annienta, spinge l’uomo a interrogarsi su di sé e sul mondo.
Il rapporto tra dolore e tecnica, tra dolore fisico e mentale, tra dolore e linguaggio, la possibilità di stabilire una gradualità e quindi una misurabilità del dolore, il diverso modo che gli uomini e le donne hanno di viverlo, il ruolo della religione e il desiderio di immortalità dell’anima sono alcuni dei temi attorno a cui si snoda questo interessante confronto tra Natoli e gli studenti.
http://www.filosofia.rai.it/embed/natoli-il-senso-del-dolore-il-male-e-la-colpa/7760/default.aspx

Il dolore nella storia dell’arte

Proprio il binomio dolore-morte ha carpito, nel corso dei secoli, l’attenzione di molti artisti che lo hanno di frequente associato alla figura di Gesù nel suo ultimo anelito di vita. L’esempio magistrale è rappresentato dal Cristo Morto di Mantegna, datato 1475, che più di altri è riuscito a raccontare in modo sublime il mistero della morte, divenendo fonte di ispirazione per molti artisti nonché punto di partenza di questa puntata di StoriE dell’artE.

http://www.arte.rai.it/embed/storie-dellarte-il-dolore/25576/default.aspx

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...