Tre incontri di Mario Isnenghi sul 1917

Tre incontri di Mario Isnenghi sul 1917, anno di svolta della Prima guerra mondiale – 22 febbraio, 1 e 8 marzo – Ateneo Veneto

Anno grande e terribile il 1917, in tutti i paesi e su tutti i fronti: in
Russia una doppia rivoluzione, in Italia Caporetto, uno dei tanti segni che la guerra è durata troppo più sul previsto, i popoli sono vicini a mollare, gli eserciti non ce la fanno più. Si comincia a parlare di come arrivare alla pace, dall’alto o dal basso, il socialismo riprende fiato, ci sono proteste di militari, agitazioni operaie nelle città : “il prossimo inverno non più in trincea” –invoca il deputato socialista Claudio Treves, mentre entra in circolazione l’“inutile strage” del Papa. E però: ‘pace senza annessioni’? E allora che cosa si è combattuto a fare?! Bisogna pur dare un senso alla fatica e alla morte di milioni di persone. Ma quali sono i rispettivi ‘scopi di guerra’? Cosa pensano, cosa fanno gli alti comandi, gli ufficiali di trincea, le masse popolari messe in divisa, gli uomini e le donne che scrivono come non hanno scritto mai prima d’ora?

 L'immagine può contenere: 2 persone, sMS
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...